AL-ÁNDALUS

AL-ÁNDALUS

01-09 ottobre 2022

PANORAMICA DEL VIAGGIO

Andalusia, terra di grandi civiltà. Frontiera di molte guerre. Culla di culture che hanno cambiato la storia del mondo. Al-Ándalus, o Terra di Venús in arabo, rimane un territorio affascinante dove un viaggio in bicicletta continua a trasformarsi in un’avventura. Dove i deserti incontrano alte montagne e fertili vallate. Grandi città e piccoli centri radicati nella terra e nella storia. Dove l’ospitalità della sua gente, la diversità della sua cucina e il numero infinito di edifici storici renderanno il nostro viaggio un’esperienza indimenticabile quanto sorprendente.

Prima di iniziare a pedalare, ci godremo una giornata a Granada, visitando i magici giardini dell’Alhambra.

Partiremo dalla bellissima città di Granada, dove si trova l’Alhambra. Attraverseremo due deserti: Gorafe e Tabernas. E le ultime due tappe: in riva al mare!

Il deserto di Gorafe è un paradiso naturale ancora poco conosciuto con un’intricata rete di burroni attraverso i suoi famosi “calanchi” e con una fauna e una flora sorprendentemente abbondanti.

Il deserto di Tabernas è famoso per essere stato l’ambientazione assoluta della maggior parte dei film “Far West” del secolo scorso. Qui sono state girate praticamente tutte le produzioni dei cosiddetti spaghetti western.

E attraverseremo la Sierra Nevada, Baza e la Sierra Alhamilla, per raggiungere la costa e pedalare attraverso il paradisiaco Cabo de Gata fino a finire nella città di Almería.

È un viaggio di grandi contrasti che attraversa un territorio che ha fatto storica unione tra i popoli.

Durante ogni tappa, porteremo con noi sulla nostra bici quello che ci serve per la giornata: alcuni vestiti, pezzi di ricambio, qualche barretta… il resto (la nostra valigia da viaggio che non dovrà essere piu grossa di 50 lt) ci aspetterà quando arriveremo a destinazione.

Durante la nostra avventura, dormiremo in comodi hotel, in piccoli ostelli in riva al mare, in una confortevole casa rurale e persino in un’incredibile grotta adibita ad un’unita abitativa tipica della zona.


Condizioni di rimborso in caso di rinuncia al viaggio

Nel caso in cui, per un qualsiasi motivo un partecipante iscritto al viaggio si veda costretto a rinunciare al viaggio, l’interessato dovrà darne notifica scritta immediata a Project Adventure Cycling ed avrà diritto al rimborso della somma versata al netto delle penalità, qui di seguito riportate, oltre agli oneri e spese da sostenersi per l’annullamento dei servizi:

– 10% dell’importo totale del viaggio per annullamenti fino a 45 giorni dalla partenza del viaggio
– 30% dell’importo totale del viaggio sino a 30 giorni prima della partenza del viaggio
– 50% dell’importo totale del viaggio sino a 21 giorni prima della partenza del viaggio
–  75% dell’importo totale del viaggio sino a 14 giorni prima della partenza del viaggio
– nessun rimborso dopo tale data.

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso

Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali di espatrio.

Se per cause di forza maggiore (es. calamità naturali, guerre, chiusura frontiere) non prevedibili o risolvibili da parte di Project Adventure Cycling si verificano situazioni che impediscano lo svolgimento di qualsiasi viaggio o servizio contrattato attraverso la web o se fosse impossibile la realizzazione anche solo in parte di uno dei viaggi o servizi contrattati con Project Adventure Cycling, il cliente rinuncia a presentare qualsiasi tipo di reclamo verso l’ Agenzia Viaggi Project Adventure Cycling, salvo che non venga dimostrata la mancanza di una diligenza professionale da parte di Project Adventure Cycling.
Vi ricordiamo che non siamo in nessun caso responsabili di spese sostenute per l’acquisto di voli aerei.

 

 

COVID 19

Nel caso in cui non si possa volare per limitazioni COVID 19 a fonte di dichiarato stato d’emergenza, PA Cycling, SL, garantisce:

  1. RESTITUZIONE QUOTA* (Salvo spese intercorse fino al momento della cancellazione del viaggio)
  2. CONGELAMENTO QUOTA FINO A PROSSIMA PARTENZA*
  3. CONGELAMENTO QUOTA FINO ALLA PARTENZA DI UN QUALSIASI ALTRO VIAGGIO ORGANIZZATO DE PA-CYCLING, SL*

* Le condizioni sopra NON SONO VALIDE in caso di positivitá del singolo.

IL PREZZO INCLUDE

  • Transfer Malaga-Granada ed Almeria-Malaga
  • Guide in bici di PA Cycling a seconda del numero di partecipanti
  • Trasferimento dei bagagli tra gli alloggi.
  • Soggiorno 1 notte in Hotel a Granada e cena di benvenuto.
  • Soggiorno 1 notte in Hotel a Almeria e cena di arrivederci.
  • Tutti gli Hotel/Hostal durante tutte le 6 tappe
  • Tutte le cene e tutte le colazioni durante la 6 tappe
  • Pranzi durante le tappe e a Granada/Almeria.
  • Copertura assicurativa di viaggio

IL PREZZO NON INCLUDE

  • Biglietto aereo A/R e overbaggage, supplemento per bici
  • Escursioni, attività extra
  • Costo aggiuntivi in caso di modificazione logistica (trasferimenti extra ecc.)
  • Tutto quanto non presente nella sezione “Il prezzo include”


  • Dates
    02-09 Gennaio 2022 | 03-10 Aprile 2022
  • Duration
    9 giorni
  • Stages
    6
  • Length
    420 km
  • Elevation
    6500 m
  • Difficulty
    Medio-Alto
  • Price
    1.950 €

PERCORSO

THE STAGES

Tappa 01. Granada–Gorafe – 94 km | 1700 m

La tappa più lunga e, nel complesso, più difficile sarà il primo giorno. Inizieremo “scalando” la bella città di Granada fino a raggiungere il Llano de la Perdíz, sopra l’Alhambra. Da lì ci allontaneremo dalla città verso i paesaggi delle colline della Sierra Nevada. Attraverso sentieri e stradine, raggiungeremo la nostra prima destinazione: Gorafe.

Tappa 02. Gorafe Loop – 67 km | 1300 m

Questa è probabilmente la tappa più incredibile del viaggio: un giro nel deserto di Gorafe che non vi lascerà indifferenti. Gole, burroni, grotte e paesaggi infiniti. Torneremo al villaggio di Gorafe per la cena e il riposo.

Tappa 03. Gorafe-Gérgal – 84 km | 1100 m

La fase di transizione tra i deserti. Viaggeremo a tutta velocità lungo le ramblas e le piste tra enormi turbine eoliche per cambiare completamente il paesaggio e raggiungere le porte del deserto di Tabernas. Dormiremo a Gérgal.

Tappa 04. Gérgal-Níjar – 75 km | 1500 m

La “seconda tappa regina” del viaggio ci lascerà senza parole. Inizieremo attraversando l’incredibile deserto di Tabernas e, dopo aver recuperato le forze, attaccheremo il passo di Sierra de Alhamilla per poi scendere al villaggio di Nijar. Tre paesaggi assolutamente diversi in un solo giorno di viaggio.

Tappa 05. Níjar-Isleta del Moro – 45 km | 450 m

Lasceremo Níjar e ci avvicineremo alla costa, passando per le serre per scoprire l’antica zona mineraria di Cabo de Gata, dove veniva estratto il famoso oro. Tracce e sentieri ci porteranno al piccolo villaggio di Isleta del Moro, dove ci riposeremo sulla spiaggia, godendo del pesce fresco e della brezza marina.

Tappa 06. Isleta del Moro-Almería – 60 km | 600 m

Nella nostra ultima tappa, costeggeremo lo spettacolare Cabo de Gata per lasciare le spiagge ed entrare di nuovo in città, dopo sei giorni di viaggio attraverso la parte meno popolata di questo territorio. Sarà una giornata di piste, sabbie, fenicotteri e spiagge.

LA TUA GUIDA

Willy Mulonia

Willy Mulonia

Founder & President

Esperto viaggiatore in solitario e ciclista agonista da piú di 20 anni. Al suo attivo ci sono varie spedizioni in bici tra le quali risaltano i 28.640 km del viaggio tra Ushuaia (Patagonia) a Prudhoe Bay (Alaska). Ha partecipato alla Crocodile Trophy nel 1998 e all’Iditarod Trail Invitational (ITI) Alaska nel 1999, 2000, 2018, 2019, 2020 e 2022 oltre a molte altre "scorribande" ciclistiche. Nel 2003 fonda Progetto Avventura, attuale Project Adventure Cycling. Nel 2010 partorisce, con tutto il team di PA-Cycling, l’evento a tappe in mountain bike per eccellenza: il Mongolia Bike Challenge . Oggi lo potete trovare come guida, in alcuni dei viaggi proposti da Project Adventure Cycling.

Julian Bueno Risco

Julian Bueno Risco

Travel Logistic Coordinator & Guide

Julian Bueno è un geografo, fotografo, viaggiatore, digital-map-maker, amante della bicicletta e designer di percorsi e eventi. In questo modo, e come persona attiva e appassionata, Julian ha collaborato e pubblicato diverse guide spagnole di mountain bike ed è membro attivo della Escuela Española de MTB (EEMTB). Gli piace condividere le sue passioni e scoprire nuovi percorsi e amici, trascorrendo anche tempo a guidare gruppi attraverso diverse destinazioni ciclistiche. Nel complesso, sente il movimento come parte della sua vita dove ha participato a maratone, praticato pattinaggio a rotelle ed a eventi in generale su lunghe distanze. Con lui potrete parlare della vita, dei segreti GPS e dei gadget innovativi per il ciclismo. Ora è parte attiva di PROJECT ADVENTURE CYCLING.


Me ha gustado mucho. Paisajes espectaculares, bien organizado y buena gente.

Lo recomendaría a un amigo, pero no a cualquier amigo, es un tipo de viaje que a mi me gusta mucho, pero no a todo el mundo le gusta, tiene que ser gente a la que le guste de verdad.

Fantastico !!!!!!!!!
E difficile trovare parole giuste per descrivere la esperienza appena fatta in questa avventura, che mi dispiace che è finita.
Aver potuto a farlo insieme a Willy, Julian e Edoardo e resto della fantastica gente del gruppo.❤️
Vedere ❄️ neve in deserto e una cosa che non si dimentica mai piu, partire con 3 gradi e finire con 20 gradi vicino mare e una cosa fantastica
Invito tutti che hanno passione per bici 🚲🚵🏼‍♂️🚵🏼 a participare questi viaggi con voi.
Ancora un grande GRAZIE 🤩 per tutto

Si. Molto avventuroso ed al contempo ben organizzato. Ottimo in generale mettere l’hotel più chic alla fine. Proporrei, viste le condizioni avverse che abbiamo trovato giusto alcune cose : 1 fornire il furgone di un vd40 e qualche panno vecchio per pulire alla meglio la catena (oppure esplicitarlo tra le cose da portare se non sta già esplicitato) 2 Il percorso con acqua/vento diventa molto duro! Per questo cercherei, dov’è possibile, di trovare un’alternativa al percorso tradizionale, perché, come abbiamo fatto con Julian è stato per me fondamentale fare un po’ di asfalto al posto del letto del fiume. 3 io personalmente avrei iniziato a pedalare 30/60 minuti prima delle tappe più lunghe (le prime 4 compreso il loop non fatto)

Viaggio dalla Natura vera, selvaggia ed intensa nella sua asperità, ma anche nella sua bellezza.
Il tempo atmosferico è stato un elemento predominante…. siamo passati dalla neve di Gorafe, al sole marino della costa vicino a Almeria..
Bellissima la tappa all’interno del deserto di Tabernas. Percorso tecnico, ma spettacolare.
Non meno lo sono state le due tappe lungo il mare, che riempe gli occhi quanto il deserto passato nei giorni precedenti.
Suggerirei di specificare che il viaggio sia più adatto alle mtb piuttosto che alle Gravel, o per lo meno specificare che in tal caso occorre essere esperti nella guida del mezzo rigido.
Ottime tutte le location dove siamo arrivati……Gorafe una cosa eccezionale.
Un plauso alla capacità di tutte le guide, in particolare a julian, che ha saputo gestire soluzioni a vari problematiche che si sono presentate durante il percorso a causa del maltempo che in alcuni casi è stato accentuato.
Buona anche la serenità del gruppo di noi che abbiamo pedalato.
Riproponete questo viaggio, avrà sicuramente successo!!!
Un abbraccio a voi, ed un sincero GRAZIE…… è stato un ripartire non solo per PA cycling, ma anche per me!!!

Catapultati in un mondo parallelo a sole poche ore di volo da casa. L’Andalusia in bici ti offre emozioni sia per gli occhi che per lo spirito! Grazie infinite a Willy,Julian e al gruppone di viaggiatori…ci si vede in Patagonia!!
Ps Super consigliato!

Itinerario con paesaggi incredibili, un grande ringraziamento a Willy e Julián che con la loro esperienza e organizzazione hanno reso questo viaggio super

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

3 + 1 = ?

PRENOTA IL TUO POSTO

MONTAÑAS VACÍAS BIKEPACKING

MONTAÑAS VACÍAS BIKEPACKING

PRENOTA ADESSO

18-26 Giugno 2022 | 20-28 Agosto 2022

PANORAMICA DEL VIAGGIO

C’è una parte della Spagna di una bellezza drammatica e suggestiva. Terre che permettono la stessa sensazione dei grandi parchi nazionali statunitensi con i suoi monti Universali e la sorgente del fiume Tajo ed il suo colore verde smeraldo e senza dover fare un volo intercontinentale. Ne basta uno di un’ora e mezza dall’Italia.

Con l’aggiunta della storia medioevale dei castelli di Zafra (Il trono di Spade) e Peracense (entrambe del XII secolo) e la grande cucina spagnola.
A farne da contorno c’è il paesello di Albarracín che nella sua totalità è considerato monumento nazionale, medaglia d’Oro al Merito delle belle Arti e candidata all’Unesco per essere dichiarata Patrimonio dell’Umanità.

Abbiamo scoperto tutto questo grazie al genio di Ernesto Pastor, ideatore e fondatore di Montañas Vacías. Lo abbiamo incontrato e conosciuto e la sua filosofia è realmente sopraffina, oseremmo dire quasi eroica. Ernesto invita chiunque a visitare queste terre e vivere questa grande esperienza nella forma a chiunque più congeniale.

In accordo con lui, noi vogliamo riproportene una parte dei suoi 700 km. Un viaggio, un’ esperienza in bikepacking con guida e con una buona cena ed un tetto sopra la testa ogni notte.


Condizioni di rimborso in caso di rinuncia al viaggio

Nel caso in cui, per un qualsiasi motivo un partecipante iscritto al viaggio si veda costretto a rinunciare al viaggio, l’interessato dovrà darne notifica scritta immediata a Project Adventure Cycling ed avrà diritto al rimborso della somma versata al netto delle penalità, qui di seguito riportate, oltre agli oneri e spese da sostenersi per l’annullamento dei servizi:

– 10% dell’importo totale del viaggio per annullamenti fino a 45 giorni dalla partenza del viaggio
– 30% dell’importo totale del viaggio sino a 30 giorni prima della partenza del viaggio
– 50% dell’importo totale del viaggio sino a 21 giorni prima della partenza del viaggio
-75% dell’importo totale del viaggio sino a 14 giorni prima della partenza del viaggio
– nessun rimborso dopo tale data.

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso

Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali di espatrio.

Se per cause di forza maggiore (es. calamità naturali, guerre, chiusura frontiere) non prevedibili o risolvibili da parte di Project Adventure Cycling si verificano situazioni che impediscano lo svolgimento di qualsiasi viaggio o servizio contrattato attraverso la web o se fosse impossibile la realizzazione anche solo in parte di uno dei viaggi o servizi contrattati con Project Adventure Cycling, il cliente rinuncia a presentare qualsiasi tipo di reclamo verso l’ Agenzia Viaggi Project Adventure Cycling, salvo che non venga dimostrata la mancanza di una diligenza professionale da parte di Project Adventure Cycling.
Vi ricordiamo che non siamo in nessun caso responsabili di spese sostenute per l’acquisto di voli aerei.

 

 

COVID 19

Nel caso in cui non si possa volare per limitazioni COVID 19 a fonte di dichiarato stato d’emergenza, PA Cycling, SL, garantisce:

  1. RESTITUZIONE QUOTA* (Salvo spese intercorse fino al momento della cancellazione del viaggio)
  2. CONGELAMENTO QUOTA FINO A PROSSIMA PARTENZA*
  3. CONGELAMENTO QUOTA FINO ALLA PARTENZA DI UN QUALSIASI ALTRO VIAGGIO ORGANIZZATO DE PA-CYCLING, SL*

* Le condizioni sopra NON SONO VALIDE in caso di positivitá del singolo.

IL PREZZO INCLUDE

  • Due guide PA-Cycling che pedalano con il gruppo.
  • Hotel giorno 5 con cena di benvenuto.
  • Hotel giorno 11 con cena di arrivederci.
  • Tutti i pernottamenti in ogni tappa
  • Tappa 1 cena.
  • Tappa 2 colazione – pranzo – cena.
  • Tappa 3 colazione – pranzo.
  • Tappa 4 colazione – cena.
  • Tappa 5 colazione – cena.
  • Assicurazione di viaggio di gruppo.

IL PREZZO NON INCLUDE

  • Trasferimento dall’aeroporto all’hotel.
  • Trasferimento dall’hotel all’aeroporto.
  • Cibo durante le tappe, eccetto dove menzionato.
  • Biglietto aereo e bagaglio in eccesso.
  • Tutto ciò che non è presente in “Il prezzo include”.


  • Dates
    18-26 Giugno 2022 | 20-28 Agosto 2022
  • Duration
    9 giorni
  • Stages
    6
  • Length
    412 km
  • Elevation
    9130 m
  • Difficulty
    Medio
  • Price
    1.950 €

PERCORSO

THE STAGES

TAPPA 01 – Teruel – Albarracín – 54 km | 1200 m

 

Il nostro viaggio inizia da Teruel e come prima destinazione il paesello di Albarracín, considerata una delle più belle di Spagna nonche Monumento Nazionale. Le Montagne universali faranno da contorno con piste forestali molto ben tenute.

TAPPA 02 – Albarracín – Griegos – 67 km | 1900 m

Da Albarracín, iniziando la giornata con una salita molto impegnativa seppur di soli due km. La vista lo giustificherà. Oggi attraversiamo in un continuo saliscendi alcune delle foreste di pini più fitte d’Europa fino a raggiungere Griegos, dove pernotteremo.

TAPPA 03 – Griegos – Peralejos de las Truchas (il Paesino di Bruce Springsteen) – 79,5 km | 1960 m

Iniziamo la giornata pedalando attraverso le Dehesas de Griegos fino alla sorgente del fiume Tajo. Un inizio tranquillo che ci porterà attraverso foreste solitarie e splendidi villaggi fino alla nostra destinazione.

NdR: Peralejo de las Truchas ha come figlio adottivo un certo Bruce Springsteen. Vi racconteremo la storia.

TAPPA 04 – Peralejos de las Truchas – Molina de Aragon – 79,8 km | 2.350 m

Lasciamo Peralejos de las Truchas attraverso le sue montagne frastagliate sotto l’attenta custodia degli avvoltoi. Ci inoltreremo costeggiando il fiume Tajo con il suo verde smeraldo che in piú di un’occasione ci permetterà un bagno refrigerante. Tutta questa tappa é di una bellezza straordinaria.  Nel tardo pomeriggio raggiungeremo Molina de Aragón dove ci aspetta il nostro hotel ed una fresca cervecita.

TAPPA 05 – Molina de Aragón – Castello di Peracense via Castello di Zafra – 66,1 km | 1070 m

Abbiamo iniziato la penultima tappa e lasciamo il Tajo per buttarci nella storia medioevale.  Collegando due  castelli importanti: Zafra e Perasence poi,  il nostro percorso si snoderà nel tipo paesaggio castigliano ingiallito dal sole estivo. Dopo la visita alla seconda roccaforte, una bellissima discesa ci accompagnerà fino al nostro hotel.

TAPPA 06 – Castello di Peracense – Teruel – 65 km | 650 m

Un’ultima giornata tranquilla tra rovine, altipiani e alcuni paesi per collegare Peracense con Teruel. Una tappa dedicata ad assaporare i gli ultimi tesori di questa regione cosi ricca ed accogliente: Aragón. Faremo di tutto per farvela amare ed apprezzare questo gran sogno ormai diventato realtà di Montañas vacías nata dalla mente brillante e lo spirito puro del nostro carissimo Ernesto Pastor. Questa tappa é stata disegnata proprio da lui per noi.

LA TUA GUIDA


Willy Mulonia

Willy Mulonia

Founder & President

Esperto viaggiatore in solitario e ciclista agonista da piú di 20 anni. Al suo attivo ci sono varie spedizioni in bici tra le quali risaltano i 28.640 km del viaggio tra Ushuaia (Patagonia) a Prudhoe Bay (Alaska). Ha partecipato alla Crocodile Trophy nel 1998 e all’Idita Bike nel 1999, 2000, 2018, 2019 e 2020 oltre a molte altre "scorribande" ciclistiche. Nel 2003 fonda Progetto Avventura, attuale Projecting Adventure Cyclism. Nel 2010 partorisce, con tutto il team di PA-Cyclism, l’evento a tappe in mountain bike per eccellenza: il Mongolia Bike Challenge . Oggi lo potete trovare come guida, in alcuni dei viaggi proposti da Projecting Adventure Cyclism.

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

5 + 0 = ?

PRENOTA IL TUO POSTO

IL GIRO DELLE CLASSICHE

IL GIRO DELLE CLASSICHE

PRENOTA ADESSO

Su richiesta

Giro delle Fiandre, Liegi-Bastogne-Liegi e Parigi-Roubaix: le tre classiche monumento del Nord.

E poi: Amstel Gold Race, Freccia Vallone e Freccia del Brabante.

Sono le sei corse più popolari di quello che viene definito dai corridori professionisti “L’inferno del Nord”.

Il Giro delle Classiche è un tour di una settimana (arrivo il sabato e partenza il sabato) che si sviluppa tra Olanda, Belgio e Francia e che riesce a toccare i tratti più caratteristici di ciascuna delle sei corse.

Attraverseremo paesi dove il ciclismo fa parte da sempre della cultura popolare e la bici è il mezzo di trasporto privilegiato, a qualsiasi età, per muoversi, andare al lavoro, fare la spesa e divertirsi.

Non sarà raro incrociare qualche anziana signora con la bici da città carica di borse della spesa così come pedalare su strade interdette ai mezzi a motore.

Attraverseremo prima il Limburgo, con le sue colline boscose; poi la Vallonia, con le sue côtes una dietro l’altra, un vero “parco giochi” per chi ama la bici; e infine le Fiandre, con le sue stradine che si snodano tra le campagne e i suoi caratteristici tratti in pavé che collegano paesi dalle case in mattone rosso e dall’atmosfera di un tempo.

Ovviamente, avremo anche modo di dissetarci alla fine di ogni tappa, assaggiando le diverse birre locali, anche in pub a tema ciclistico.

Soggiorneremo nelle città di Valkenburg, Liegi, Lovanio e Oudenaarde.

Scheda tecnica

Il Giro prevede cinque tappe e un giorno di riposo (dopo la seconda tappa). Il chilometraggio totale è di 521 km con un dislivello complessivo di +4600m.

Le ultime due tappe prevedono un anello finale che, per chi sarà stanco, è possibile tagliare per rientrare prima in albergo.

È un giro pensato per bici da corsa (chi vuole, può utilizzare una gravel). Si svolge prevalentemente su asfalto (96%), tranne per cinque muri del Fiandre e quattro settori in pavè della Roubaix. Si consiglia vivamente l’utilizzo di copertoncini da 28”.

 


Condizioni di rimborso in caso di rinuncia al viaggio

Nel caso in cui, per un qualsiasi motivo un partecipante iscritto al viaggio si veda costretto a rinunciare al viaggio, l’interessato dovrà darne notifica scritta immediata a Project Adventure Cycling ed avrà diritto al rimborso della somma versata al netto delle penalità, qui di seguito riportate, oltre agli oneri e spese da sostenersi per l’annullamento dei servizi:

– 10% dell’importo totale del viaggio per annullamenti fino a 45 giorni dalla partenza del viaggio
– 30% dell’importo totale del viaggio sino a 30 giorni prima della partenza del viaggio
– 50% dell’importo totale del viaggio sino a 21 giorni prima della partenza del viaggio
-75% dell’importo totale del viaggio sino a 14 giorni prima della partenza del viaggio
– nessun rimborso dopo tale data.

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso

Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali di espatrio.

Se per cause di forza maggiore (es. calamità naturali, guerre, chiusura frontiere) non prevedibili o risolvibili da parte di Project Adventure Cycling si verificano situazioni che impediscano lo svolgimento di qualsiasi viaggio o servizio contrattato attraverso la web o se fosse impossibile la realizzazione anche solo in parte di uno dei viaggi o servizi contrattati con Project Adventure Cycling, il cliente rinuncia a presentare qualsiasi tipo di reclamo verso l’ Agenzia Viaggi Project Adventure Cycling, salvo che non venga dimostrata la mancanza di una diligenza professionale da parte di Project Adventure Cycling.
Vi ricordiamo che non siamo in nessun caso responsabili di spese sostenute per l’acquisto di voli aerei.

 

 

COVID 19

Nel caso in cui non si possa volare per limitazioni COVID 19 a fonte di dichiarato stato d’emergenza, PA Cycling, SL, garantisce:

  1. RESTITUZIONE QUOTA* (Salvo spese intercorse fino al momento della cancellazione del viaggio)
  2. CONGELAMENTO QUOTA FINO A PROSSIMA PARTENZA*
  3. CONGELAMENTO QUOTA FINO ALLA PARTENZA DI UN QUALSIASI ALTRO VIAGGIO ORGANIZZATO DE PA-CYCLING, SL*

* Le condizioni sopra NON SONO VALIDE in caso di positivitá del singolo.

IL PREZZO INCLUDE

  • Due guide di PA-Cicling.
  • Trasfer da e per aeroporto.
  • Veicolo di supporto.
  • 7 notti in camera doppia.
  • Colazione e cena più bevande non alcoliche.
  • Pranzi.
  • Trasporto bagagli.
  • Assicurazione di viaggio di gruppo.

IL PREZZO NON INCLUDE

  • Mance
  • Alloggio prima e dopo il viaggio.
  • Pranzo durante il giorno libero a Liegi.
  • Cena nel giorno di riposo a Liegi.
  • Biglietto di volo ed eccesso equipaggio.
  • Noleggio bici.
  • Servizi e attività extra.
  • Tutto ciò che non è presente in “Il prezzo include”.


  • Dates
    Su richiesta
  • Duration
    7 giorni
  • Stages
    5
  • Length
    521 km
  • Elevation
    4.600 m
  • Difficulty
    Medio
  • Price
    2.350 €

PERCORSO

THE STAGES

GIORNO 01 – Arrivo

Arrivo a Bruxelles Charleroi. I partecipanti troveranno il nostro bus-navetta che porterà loro e le loro bici fino a Valkenburg (circa 1h10’ di auto), nel Limburgo, la regione più a sud e più verde e collinare dell’Olanda.

È qui che sono state ospitate ben quattro edizioni dei Mondiali di Ciclismo su Strada: 1938, 1948, 1979 e 1998.

Pernottamento presso il B&B and Brasserie la Saga&More.

Cena di ricevimento presso il locale-pub “Amstel Gold Race bar”, con all’interno esposti bici e cimeli di alcuni campioni del ciclismo.

Per tutta la giornata sarà possibile far sistemare la propria bici e provare le bici a noleggio (per chi le richiederà).

GIORNO 02 – TAPPA 01 – 65 km – 850 m – Valkenburg-Valkenburg

Tappa di 65km con partenza e arrivo a Valkenburg. Si pedala la parte finale e più avvincente del percorso dell’Amstel Gold Race, affrontando alcune delle sue asperità più celebri: Geulhemerberg, Kloosterberg, Adsteeg, Midweg, Fromberg Sibbergrubbe e Cauberg.

Il fascino del Limburgo è nelle sue colline verdeggianti, ma forse in pochi sanno che una di queste è una collina artificiale. La Wihelminaberg, a Landgraaf, è costituita di materiale estratto dalle miniere che qui sono state attive dal Medioevo fino all’inizio della seconda metà del secolo scorso, e che hanno costituito per decenni la maggiore ricchezza del territorio. Ora da quelle stesse colline si può ammirare un paesaggio che non sa più di miniera, ma che è diventato meta turistica apprezzata dagli amanti della bici e non solo.

Gli olandesi dicono scherzosamente che il Limburgo… confina con tutto. Difatti, da qui sono due colpi di pedale per arrivare in Belgio e in Germania e così in una sola giornata ci si può allenare in tre stati diversi.

GIORNO 03 – TAPPA 02 – 94 km – 1.410 m – Valkenburg to Liège

Seconda tappa, da Valkenburg a Liegi, 94km. Si pedala in direzione sud-sudovest, si lascia l’Olanda e si entra in Belgio. Circa a metà giro, si passa da Hervé, sede di partenza della Freccia Vallone. Hervè è inoltre rinomata per il suo formaggio di Denominazione di Origine Protetta e per la sua “Cavalcade”, una parata di cavalli che si tiene il Lunedì di Pasqua.

Poi si prosegue verso Remouchamps, il punto più a sud della tappa, e da lì si risale verso nord, in direzione Liegi, affrontando gli ultimi 35km della classica. Si pedala sulle tre côtes più popolari: Côte de la Redoute, Côte des Forges e Côte de la Roche-aux-Faucons.

È la tappa con il dislivello maggiore (1410 metri).

Pernottamento a Liegi.

GIORNO 04

Giorno di riposo libero a Liegi. Per chi vuole, è possibile una pedalata da soli o con  guida, nella regione a nord di Liegi.

Il centro storico di Liegi è caratterizzato da molti edifici che risalgono all’epoca romanica o medievale, come il neogotico Palazzo dei Principi-Vescovi, il luogo monumentale Saint-Lambert e Place du Marché, cuore della città.

Liegi ospita ogni domenica uno dei più grandi mercati d’Europa chiamato “Marché de la Batte”, sul lungofiume della Mosa. È lungo più di tre chilometri con quasi cinquecento negozianti: fruttivendoli, fiorai, macellai, pescivendoli, venditori di vestiti, libri nuovi e di seconda mano e anche animali domestici.

Da visitare: La Boverié, il museo della città, nell’omonimo parco; la Cattedrale; la Montagne de Bueren, una scala di 374 gradini costruita per onorare i caduti nella battaglia per difendere la città dall’attacco del duca di Borgogna, nel XV Secolo.

GIORNO 05 – TAPPA 03 – 118 km – 700 m – Liege to Leuven

Terza tappa, da Liegi a Lovanio, 118km.

Il menu di giornata parte quasi subito in salita, con il passaggio a Huy e l’omonimo Muro, arrivo della Freccia Vallone. È lungo appena 1,3 km ma presenta un dislivello di 128 metri, con pendenza media del 9,8% e pendenza massima del 26%! Si prosegue poi verso nord-est, con qualche “mangia e bevi” (su e giù, ma con pendenze più abbordabili!) fino a Lovanio, città storica e universitaria, famosa anche per le sue birrerie (Artois e Jupiler).

La Biblioteca dell’Università di Lovanio è dominata dalla Torre della Biblioteca, che offre vedute panoramiche della città e mostre sulla storia di Lovanio durante le due guerre mondiali. La zona del Groot Begijnhof è invece un quartiere risalente al XIII secolo che comprende tranquilli giardini e strade lastricate.

 

GIORNO 06 – TAPPA 04 -136 km – 1.220 m – Leuven to Oudennarde

La quarta tappa si svolge da Lovanio a Oudenaarde, città di partenza e di arrivo del Giro delle Fiandre. E difatti, gli ultimi 40 chilometri si articolano toccando più volte il percorso della classica nei suoi punti salienti: si assaggeranno le pendenze del Kepelmuur, con la sua chiesetta a fare da testimone, e quelle di Koppelberg e Kruisberg.

Sarà tappa più lunga, 136km, ma chi si sente stanco può scegliere di accorciarla di circa 35 km e rientrare prima in albergo, a Oudenaarde.

La storia di Oudenaarde è quella di una città di confine. Già caposaldo fortificato in epoca romana, nel 974 divenne il punto in cui l’Imperatore Ottone II del Sacro Romano Impero fece erigere le fortificazioni che la dividevano dalla Lotaringia francese e dalla Contea delle Fiandre. Nel 1062, poi, Baldovino V rafforzò il luogo di frontiera contro le invasioni dei popoli Germanici costruendo l’antica fortezza, sulle sponde del fiume Schelda.

GIORNO 07 – TAPPA 05 -111 km – 502 m – Oudennarde to Oudennarde

Quinta e ultima tappa, da Oudenaarde a Oudenaarde, sconfinando anche in Francia. La mattina si percorre ancora qualche tratto del Giro delle Fiandre (tra cui il Muro Oude-Kwaremont), prima di lasciare il Belgio e avventurarsi per le strade della Roubaix. Si affronteranno gli ultimi 4 settori di pavé: Carrefour de l’Arbre (2,1km), Gruson (1,1km), Willems-Hem (1,4km) e Roubaix (300metri). Rientro verso Oudenaarde con un’ultima asperità di giornata: il Knokteberg (1,1km, con pendenze al 12,5%, ma tutto asfaltato).

Questa tappa misura 111km e, come la precedente, può essere accorciata a piacimento del singolo partecipante.

Dal 2008, la città di Roubaix appartiene a una conurbazione transfrontaliera di circa due milioni di abitanti che costituisce il primo Gruppo Europeo di Cooperazione Territoriale in Europa, denominato Eurometropoli Lille-Kortrijk-Tournai.

GIORNO 08

Saluti e arrivederci. Il bus-navetta riporterà i partecipanti e le loro bici all’aeroporto di Bruxelles-Charleroi, per il volo di ritorno verso casa.

LA TUA GUIDA


Silla Gambardella

Silla Gambardella

Guide

Nato a Milano, ha imparato a destreggiarsi in fixed nel traffico della city.
Cresciuto a pochi colpi di pedale dal Muro di Sormano, si è innamorato delle pendenze più impervie. Trapiantato sulle montagne del Trentino, ha iniziato a condividere la passione per la bici come guida turistica.
Ora vive in Olanda, dove ha sposato un nuovo concetto di mobilità quotidiana.
Ha iniziato a pedalare per necessità, per percorrere il tragitto casa-lavoro. Da allora, la necessità è diventata ispirazione e i tragitti si sono allungati, trasformandosi in viaggi a pedali, più o meno lunghi.
Nell’estate 2016 ha deciso di prendersi un mese “sabbatico” e di pedalare per le strade d’Europa: ha attraversato 13 nazioni e coperto 3724 km in 31 giorni. Da quell’avventura, è nato anche il libro “L’Europa in Bici”.

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

2 + 3 = ?

PRENOTA ADESSO

CILENTO BIKEPACKING

MONTAÑAS VACÍAS BIKEPACKING

PRENOTA ADESSO

11-18 Giugno 2022 | 3-10 Settembre 2022

 

PANORAMICA

Cilento, La terra che incantò Ulisse.

Il Cilento è una sub regione della Campania e il più grande Parco Nazionale d’Italia, qui il tempo si è fermato, la natura splende verde per 365 giorni all’anno. Terra che diede i natali a Parmenide, e ispirato poeti. Catone ne parla nelle sue storie citato Velia, al tempo Elea, citta simbolo della Magna Grecia. Anche i Romani scelsero questa terra per le condizioni meteo molto particolari e le sorgenti di acque termali. Infatti la zona costiera tra Ascea e Palinuro offrono un micro clima particolare con temperature miti in tutte le stagioni. Il Cilento è un contenitore unico dove volere fare un elenco non si finirebbe mai. Il viaggio che Pa-Cycling ha disegnato tra mare e monti, svelerà quanto di più magico, selvaggio, incontaminato, primitivo e verace possa offrire un territorio. Questa terrà affascina e fa male agli occhi per la bellezza che vi si torva, non sarà facile non fermarsi ogni singolo chilometro per lasciarsi coccolare dai meravigliosi colori di questa Terra.  Il viaggio Inizia da Agropoli  porta nord del Cilento. Citta di origini antichissime che vide l’avvicendarsi di diverse civiltà, dai i Greci, Romani e Saraceni.  Qui inizia il nostro viaggio nella terra delle sirene. Il viaggio sarà duro, i dislivelli saranno ogni giorno considerevoli data la natura topografica del Cilento, ma la fatica sarà ampiamente ripagata, per la bellezza che si svelerà ad ogni singola pedalata. Il viaggio inizia sulla costa per poi spostarsi dopo la terza tappa nell’entroterra montano arrivando in vedda alla montagna più alta della Campania il Monte Cervati. I sei giorni si avrà la possibilità di vedere gran parte del Cilento e dei suoi numerosi paesini dove il tempo si è fermato.


Condizioni di rimborso in caso di rinuncia al viaggio

Nel caso in cui, per un qualsiasi motivo un partecipante iscritto al viaggio si veda costretto a rinunciare al viaggio, l’interessato dovrà darne notifica scritta immediata a Project Adventure Cycling ed avrà diritto al rimborso della somma versata al netto delle penalità, qui di seguito riportate, oltre agli oneri e spese da sostenersi per l’annullamento dei servizi:

– 10% dell’importo totale del viaggio per annullamenti fino a 45 giorni dalla partenza del viaggio
– 30% dell’importo totale del viaggio sino a 30 giorni prima della partenza del viaggio
– 50% dell’importo totale del viaggio sino a 21 giorni prima della partenza del viaggio
-75% dell’importo totale del viaggio sino a 14 giorni prima della partenza del viaggio
– nessun rimborso dopo tale data.

 

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso

Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali di espatrio.

Se per cause di forza maggiore (es. calamità naturali, guerre, chiusura frontiere) non prevedibili o risolvibili da parte di Project Adventure Cycling si verificano situazioni che impediscano lo svolgimento di qualsiasi viaggio o servizio contrattato attraverso la web o se fosse impossibile la realizzazione anche solo in parte di uno dei viaggi o servizi contrattati con Project Adventure Cycling, il cliente rinuncia a presentare qualsiasi tipo di reclamo verso l’ Agenzia Viaggi Project Adventure Cycling, salvo che non venga dimostrata la mancanza di una diligenza professionale da parte di Project Adventure Cycling.
Vi ricordiamo che non siamo in nessun caso responsabili di spese sostenute per l’acquisto di voli aerei.

 

 

 

COVID 19

Nel caso in cui non si possa volare per limitazioni COVID 19 a fonte di dichiarato stato d’emergenza, PA Cycling, SL, garantisce:

1.   RESTITUZIONE QUOTA* (Salvo spese intercorse fino al momento della cancellazione del viaggio)

2.   CONGELAMENTO QUOTA FINO A PROSSIMA PARTENZA*

3.   CONGELAMENTO QUOTA FINO ALLA PARTENZA DI UN QUALSIASI ALTRO VIAGGIO ORGANIZZATO DE PA-CYCLING, SL*

* Le condizioni sopra NON SONO VALIDE in caso di positivitá del singolo.

IL PREZZO INCLUDE

  • Due guide PA-Cycling che pedalano con il gruppo.
  • Hotel giorno 5 con cena di benvenuto.
  • Hotel giorno 11 con cena di arrivederci.
  • Tutti i pernottamenti in ogni tappa
  • Tappa 1 cena.
  • Tappa 2 colazione – pranzo – cena.
  • Tappa 3 colazione – pranzo.
  • Tappa 4 colazione – cena.
  • Tappa 5 colazione – cena.
  • Assicurazione di viaggio di gruppo.

IL PREZZO NON INCLUDE

  • Trasferimento dall’aeroporto all’hotel.
  • Trasferimento dall’hotel all’aeroporto.
  • Cibo durante le tappe, eccetto dove menzionato.
  • Biglietto aereo e bagaglio in eccesso.
  • Tutto ciò che non è presente in “Il prezzo include”.


  • Dates
    11-18 Giugno 2022 | 3-10 Settembre 2022
  • Duration
    7 giorni
  • Stages
    6
  • Length
    430 km
  • Elevation
    15.450 m
  • Difficulty
    Alto
  • Price
    1.780 €

PERCORSO

THE STAGES

TAPPA 01 – 60 km – 1.216 m – Agropoli – Pioppi

La prima tappa, interamente sulla costa sarà un continuo su e giù. Dopo aver lasciato Agropoli ci dirigeremo verso la baia di Trentova per poi proseguire verso Punta Licosa. La legenda vuole che l’isolotto davanti Punta Licosa fosse la dimora delle sirene che incontro Ulisse. Di fatto l’isolotto era una volta un solo pezzo con la attuale punta, prova è che nuotando tra la punta e l’isolotto sul fondo sono facilmente visibili i resti di una villa Romana e del suo stupendo pavimento a mosaico. Lasciata Licosa il viaggio prosegue sulla linea di costa attraversando tantissimi paesini tipici della costa Cilentana. Ogliasto Marina, Montecorice, Agnone, Acciaroli e tappa obbligata per il pranzo Pioppi. Questo paesino da molti sconosciuto è dove la dieta mediterranea ebbe i natali, grazie al medico statunitense Ancel Keys, il quale proprio in questo pesino della costa cilentana studio e codifico il modello attualmente riconosciuto della dieta mediterranea, studiano l’alimentazione degli indigeni che si cibavano di verdure e pesce azzurro. Oggi in questi luoghi ancora la tradizione culinaria è rimasta invariata.

TAPPA 02 – 86 km – 1.568 m –  Pioppi – Palinuro

La seconda giornata inizia seguendo la line di costa per i primi 10 km, dopo i quali si ci inoltra all’interno delle prime colline a ridosso della costa. Dopo poco aver oltre passato i resti archeologici di Velia si imbocca parte della strada del sale, utilizzata dai Greci per collegare il Mediterraneo con lo Ionio. Purtroppo questo è uno dei pochi pezzi ancora esistenti di questo antico tracciato da Velia a Sibari. La strada da prima asfaltata, sarà per l’ultimo tratto sterrata, roccioso e a tratti con strappi importanti ma non troppo lunghi. Come questo nel nostro viaggio incontreremo molti tratti sterrati che richiedono sezioni generosi per i nostri copertoni, si consiglia un 45 minimo. Il dislivello di questa tappa è quasi tutto qui tra Ascea e Rodio, punto in cui si riscende verso la costa per poi arrivare a Capo Palinuro dove ci si accamperà sul mare ai piedi del promontorio della Molpa. Gli ultimi chilometri saranno da brividi per la bellezza del panorama e la vista del promontorio di Capo Palinuro. Ovviamente non potremo non arrivare in cima al Capo sede di un antico faro, ancora funzionante, che vanta il primato di essere il faro il faro più alto sul livello del mare d’Europa.

TAPPA 03 – 64 km – 1.634 m – Palinuro – Rofrano

La tappa inizia addentratosi nella gola del Divolo, per anni unico punto d’accesso a Palinuro. Strada meravigliosa sull’argine del fiume Mingardo e sovrastata dalle pareti verticali che creano un cenyon fino all’abitato di San Severino di Centola. Poco prima del borgo abbandonato di San Severino, inizia la nostra prima salita. Questa strada prende il nome di Ciglioto che nel dialetto locale significa ciglio. Di fatti la strada si arrampica per circa dieci km sulla parete sud della gola per portarci all’abitato di Licusati, piccolo borgo ai piedi del Monte Bulgheria. Da qui in discesa verso Camerota Paese. Da qui si prosegue alti sulla costa per poi definitivamente lasciarla dopo aver quasi percorso l’intera base del Monte Bulgheria. La seconda parte della giornata sarà un susseguirsi di paesi molto piccoli di tradizione rurale immersi nel verde. La tappa di conclude a Rofrano dove ci accamperemo ai piedi della vetta più alta della Campania, Il Monte Cervati.

TAPPA 04 – 35 km – 2.046 m – Rofrano – Cervati

Tappa regina del viaggio. La giornata sarà faticosa, ma di grande soddisfazione. Scalare il Monte Cervati non è cosa semplice, eccetto i primi chilometri, per il resto la tappa sarà interamente su  sterrato. Le pendenze da prima saranno moderate per poi diventare impegnative nell’ultimo tratto prima di arrivare in vetta. Qui sarà bene avere delle buone gambe ma anche dei copertoni adeguati, noi consigliamo copertoni almeno da 45 se non più. Ci saranno dei tratti che ci richiederanno di spingere la bici a piedi, ma saranno piccoli tratti di qualche centinaio di metri. Una volta guadagnata la vetta si ridiscende sul versante nord, la discesa sarà impegnativa forse più della salita. Richiederà buone doti di guida in fuori strada e per i tratti più impegnativi assolutamente da fare a piedi. La sera dormiremo in rifugio dove ci aspetta una meravigliosa cena tipica organizzata del rifugio.

TAPPA 05 – 70 km – 2.030 m – Cervati – Monti Alburni

La giornata sarà all’insegna del “ride into the wild” tra aree naturalistiche di notevole spessore e siti archeologici di infinita bellezza. Un lungo tratto in discesa tutto in sottobosco ci condurrà al ponte medioevale di Piaggine icona del Parco Nazionale del Cilento. Si proseguirà, senza grossi strappi, lungo le strade poco trafficate che toccano due borghi abbandonati unici al mondo: “Roscigno Vecchia” conosciuta anche come la Pompei del ‘900, e Sacco Vecchia abbarbicata sulle pendici del Monte Motola. Raggiungeremo le gole del Sammaro nei pressi dell’abitato di Sacco, uno dei fenomeni carsici più importanti d’Europa. Si proseguirà raggiungendo il borgo di Sant’Angelo a Fasanella (520 mt s.l.m.) e saliremo verso la grotta rupestre di San Michele Arcangelo (patrimonio Unesco). Dal centro storico, raggiungeremo le sorgenti dell’Auso e le cascate per rinfrescarci e per pranzare. L’ultima parte di giornata sarà la più impegnativa ma anche la più “gravel” ed esaltante. Attraverseremo uno dei tratti più affascinanti dei Monti Alburni, tra cavità e inghiottitoi ben visibili durante il giro. La vasta zona è affascinante e attraversa ampie foreste e giunge a uno dei luoghi più belli ma forse meno conosciuti del Cilento. Passeremo la notte nei pressi del rifugio Panormo (1.500 mt. S.l.m.) e, se saremo fortunati, il cielo stellato ci accompagnerà fino all’alba del giorno dopo. Non mancheranno momenti di degustazione con i tipici prodotti Cilentani.

TAPPA 06 – 80 km – 1.378 m – Monti Alburni – Mare

Di buon mattino continueremo il nostro giro degli Alburni in direzione Castelcivita. Lasceremo i vasti pianori, terreno di pascolo per i bovini della razza podalica, per entrare nuovamente nei boschi prima di affrontare la lunga e impegnativa discesa attraverso sentieri e strade sterrate con numerosi affacci a picco sulle valli. Una vecchia strada ormai semi abbandonata ci condurrà sulle sponde del fiume Calore. Qui approfitteremo del guado per rinfrescarci e dopo un breve spuntino risaliremo in direzione Roccadaspide. Il tratto più impegnativo della giornata (15 km con 1.000 mt di dislivello) ci porterà a scavallare nella zona del “Monte Vesole” uno dei balconi più belli del Cilento. In località Trentinara riempiremo le nostre borracce con l’acqua sorgiva e percorreremo l’antico tratto del “Pane Cilentano” al di sotto delle creste del monte Soprano e del monte Tadduni. Man mano che si procederà in discesa la vegetazione tenderà a diradarsi, lasciando spazio alla visuale lungo l’intera vallata verso Capaccio. Termineremo la nostra giornata ai templi di Paestum al tramonto tra un morso di Mozzarella di Bufala e una bruschetta al pomodoro prima del rientro finale lungo la costa e il mare di Agropoli.

YOUR GUIDE


Willy Mulonia

Willy Mulonia

Founder & President

Esperto viaggiatore in solitario e ciclista agonista da piú di 20 anni. Al suo attivo ci sono varie spedizioni in bici tra le quali risaltano i 28.640 km del viaggio tra Ushuaia (Patagonia) a Prudhoe Bay (Alaska). Ha partecipato alla Crocodile Trophy nel 1998 e all’Idita Bike nel 1999, 2000, 2018, 2019 e 2020 oltre a molte altre "scorribande" ciclistiche. Nel 2003 fonda Progetto Avventura, attuale Projecting Adventure Cyclism. Nel 2010 partorisce, con tutto il team di PA-Cyclism, l’evento a tappe in mountain bike per eccellenza: il Mongolia Bike Challenge . Oggi lo potete trovare come guida, in alcuni dei viaggi proposti da Projecting Adventure Cyclism.

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

8 + 0 = ?

PRENOTA IL TUO POSTO

MONGOLIA BIKE CHALLENGE

MONGOLIA BIKE CHALLENGE

PRENOTA ADESSO

Agosto 2022

Like no other race on earth!

Nel 2018 il percorso del Mongolia Bike Challenge sarà nuovo ed il migliore di sempre.

Tappe più corte e nuovi tracciati, offriranno ai partecipanti la possibilità di godere di una incredibile varietà di paesaggi e della bellezza unica del territorio mongolo.

Trascorrerete ogni notte sotto il romantico tetto di una Ger, la tenda tradizionale mongola e vivendo da vicino le sensazioni che provava la gente ai tempi di  Genghis Khan, con la vostra bici parcheggiata fuori.

Il nuovo tracciato non sarà solo un restyling, sarà una vera rivoluzione.

Mongolia Bike Challenge 2018: dove l’impossibile diventa possibile!

Per iscriverti ed avere maggiori informazioni sulla gara visita il sito uffciale:

www.mongoliabikechallenge.com


  • Dates
    August 2022
  • Duration
    10 giorni
  • Stages
    6
  • Length
    600 km
  • Elevation
    9.000 m
  • Difficulty
    Difficile
  • Price
    2.150 €

SOUTH AFRICA – Tankwa Karoo Gravel Adventure

MONGOLIA BIKE CHALLENGE

PRENOTA ADESSO

03-13 Novembre 2022

PANORAMICA DEL VIAGGIO

Pedalare attraverso il remoto deserto del Karoo e in particolare nel remoto e accidentato Tankwa, è un esperienza unica e irripetibile non accessibile a tutti. Questo è un posto selvaggio, duro con temperature che di giorno possono salire oltre il 40℃, e la notte scendere sotto zero. Le poche città o meglio villaggi sono tra loro normalmente distanti circa 100 km, collegati solo da strade sterrate. Quello che ti aspetta in questo viaggio sono solo strade sterrate che variano da una superfice molto compatta a leggermente rocciosa o tratti con pietrisco compatto più tecnico e non mancheranno anche quelli sabbiosi, ma la loro bellezza saranno mozzafiato.

Come qualsiasi zona desertica anche il Karoo non è molto popolato, preparatevi a trascorrere intere giornate in sella senza vedere forma umana. I pochi villaggi che incontreremo, che ci offriranno ristoro e riparo, sono poppolati da persone molto semplici, ospitali e generosi. Saremo accolti in questi villaggi calorosamente e saranno per tutto il viaggio i nostri porti sicuri dove trascorrere la notte, mangiando cibo tradizionale, fresco e genuino. Non sarà una passeggiata, ogni giorno in sella ci sarà da faticare e sudare.

Paesaggi unici saranno la giusta ricompensa alla durezza e alla fatica. Saremo supportati quotidianamente da un veicolo pronto a darci assistenza in caso di emergenza e anche ristoro in alcuni momenti per un caffe e acqua fresca. In parecchie tappe ci fermeremo per il pranzo in tipiche fattorie, le quali ci faranno trovare pronto il nostro pranzo. Il viaggio ci condurrà attraverso quello che è considerato uno dei luoghi più belli al mondo per quantità di unicità geologiche e ci farà comprendere meglio quella che è la situazione politico sociale del Sud Africa.

L’esperienza che porterete a casa sarà unica. Questo è il viaggio che ti porterà del profondo deserto del Karoo.


Condizioni di rimborso in caso di rinuncia al viaggio

Nel caso in cui, per un qualsiasi motivo un partecipante iscritto al viaggio si veda costretto a rinunciare al viaggio, l’interessato dovrà darne notifica scritta immediata a Project Adventure Cycling ed avrà diritto al rimborso della somma versata al netto delle penalità, qui di seguito riportate, oltre agli oneri e spese da sostenersi per l’annullamento dei servizi:

– 10% dell’importo totale del viaggio per annullamenti fino a 45 giorni dalla partenza del viaggio
– 30% dell’importo totale del viaggio sino a 30 giorni prima della partenza del viaggio
– 50% dell’importo totale del viaggio sino a 21 giorni prima della partenza del viaggio
-75% dell’importo totale del viaggio sino a 14 giorni prima della partenza del viaggio
– nessun rimborso dopo tale data.

 

Nessun rimborso sarà accordato a chi non si presenterà alla partenza o rinuncerà durante lo svolgimento del viaggio stesso

Così pure nessun rimborso spetterà a chi non potesse effettuare il viaggio per mancanza o inesattezza dei previsti documenti personali di espatrio.

Se per cause di forza maggiore (es. calamità naturali, guerre, chiusura frontiere) non prevedibili o risolvibili da parte di Project Adventure Cycling si verificano situazioni che impediscano lo svolgimento di qualsiasi viaggio o servizio contrattato attraverso la web o se fosse impossibile la realizzazione anche solo in parte di uno dei viaggi o servizi contrattati con Project Adventure Cycling, il cliente rinuncia a presentare qualsiasi tipo di reclamo verso l’ Agenzia Viaggi Project Adventure Cycling, salvo che non venga dimostrata la mancanza di una diligenza professionale da parte di Project Adventure Cycling.
Vi ricordiamo che non siamo in nessun caso responsabili di spese sostenute per l’acquisto di voli aerei.

 

 

 

COVID 19

Nel caso in cui non si possa volare per limitazioni COVID 19 a fonte di dichiarato stato d’emergenza, PA Cycling, SL, garantisce:

1.   RESTITUZIONE QUOTA* (Salvo spese intercorse fino al momento della cancellazione del viaggio)

2.   CONGELAMENTO QUOTA FINO A PROSSIMA PARTENZA*

3.   CONGELAMENTO QUOTA FINO ALLA PARTENZA DI UN QUALSIASI ALTRO VIAGGIO ORGANIZZATO DE PA-CYCLING, SL*

* Le condizioni sopra NON SONO VALIDE in caso di positivitá del singolo.

Il prezzo include

– Mezzo di supporto seguito con assistenza meccanica di base e trasporto bagagli
– Assicurazione di viaggio
– Hotel a Cape Town: hotel in camera doppia per le prime due notti e l’ultima notte
– Pensione completa durante le 6 tappe
– Transfer Aeroporto – Hotel – Aeroporto nei giorni della partenza e arrivo
– Trasferimenti da Cape Town a Sutherland e da Sutherland a Cape Town
– 6 giorni di escursioni in bicicletta con due guide come da programma
– Entrate nei parchi o attrazioni come da programma

Il prezzo non include

– Biglietto aereo andata e ritorno
– Servizi, escursioni e attività extra
– Pranzi e cene a Cape Town
– Bevande non comprese e consumazioni extra
– Eventuali mance
– Tutto quanto non presente nella sezione “Il prezzo include”


  • Dates
    03-13 Novembre 2022
  • Duration
    11 giorni
  • Stages
    6
  • Length
    680 km
  • Elevation
    5.500 m
  • Medium-Difficulty
    Medio/Alto
  • Price
    2.800 €

PERCORSO

THE STAGES

Day 1 – (4 ore di transfert) – Drive from Cape Town to Sutherland (stop on way for a special drink at Tjol Se Gat roadside bar).

Da Cape Town a Sutherland ( sosta per un rispro sulla strada a Tjol Se Gat Roadside Bar).

Sutherland è una delle città più alte sul livello del mare del Sud Africa e sede anche del famoso osservatorio astronomico del emisfero sud.

 

Day 02 – STAGE 1 – 136 km – 1.083 m – Sutherland to Fraserburg via Rante road (pranzo a Rhenostervlej)

Rante Road è un percorso spettacolare lungo il bordo della scarpata del Karoo.

 

Day 03 – STAGE 02 – 111 km – 438 m – Fraserburg to Williston (pranzo presso fattoria Langbaken con formaggio e birra fatta in casa)

Williston è molto caratteristica e soggiorneremo al Williston Mall, un posto assurdo pieno di auto arrugginite e di segnali stradali d’epoca.

Day 04 – STAGE 03 – 130 km – 766 m – Williston to Middelpos (Pranzo nel remote riverbed)

Middelpos è una piccolo villaggio do c’è solo un hotel e la stazione di polizia.

 

Day 05 – STAGE 04 – 110km – 968 m – Middelpos loop via Leliekrans and Rooiwal roads (Pranzo in una meravigliosa radura)

Le strade di Leliekrans e Rooiwal seguono un percorso attraverso imponenti spettacolari montagne.

 

Day 6 – STAGE 5 – 51 km – 367 m – Middelpos to Tankwa Karoo National Park (stop per un caffe in cima al Gannaga pass)

Gannaga pass ci porta alla base del Tankwa una prestorica depressione completamente arida.

 

Day 7 – STAGE 6 – 121 km – 1.851 m – Tankwa Karoo National Park to Sutherland (Pranzo  alla sommità del Ouberg pass)

Ouberg pass è brutale e sarà uno dei giorni più duri del viaggio.

 

Day 8 – (4 hour drive) – drive from Sutherland to Cape Town (stop for lunch at Lord Milner Hotel in Matjiesfontein)

Di transfert per rientrare a Cap Town con sosta per il pranzo.

 

LA TUA GUIDA


Willy Mulonia

Willy Mulonia

Guide

Esperto viaggiatore in solitario e ciclista agonista da piú di 20 anni.
Al suo attivo ci sono varie spedizioni in bici tra le quali risaltano i 28.640 km del viaggio tra Ushuaia (Patagonia) a Prudhoe Bay (Alaska).
Ha partecipato alla Crocodile Trophy nel 1998 e all’Idita Bike nel 1999, 2000, 2018, 2019 e 2020 oltre a molte altre “scorribande” ciclistiche.
Nel 2003 fonda Progetto Avventura, attuale Projecting Adventure Cyclism.
Nel 2010 partorisce, con tutto il team di PA-Cyclism, l’evento a tappe in mountain bike per eccellenza: il Mongolia Bike Challenge .
Oggi lo potete trovare come guida, in alcuni dei viaggi proposti da Projecting Adventure Cyclism.

SCARICA LA SCHEDA TECNICA

1 + 3 = ?

PRENOTA ADESSO